la fiamma viola

perchè questo nome?

in onore alla meditazione della Sacra Fiamma Violetta.

che cos’è?

è una meditazione indicata nei momenti di passaggio, ad esempio in occasione degli equinozi, la si può comunque praticare quotidianamente, al tramonto.

si rivolge alla purificazione individuale e alla purificazione dell’aura terrestre.

l’origine di questa pratica è legata al movimento dell’agni yoga, lo yoga del fuoco, portato a conoscenza del mondo occidentale da Nicholas Roerich.

il colore della fiamma viola è dato dalla sintesi di due: il rosso e il blu.

il rosso rappresenta l’elemento fuoco, il blu l’elemento acqua primordiali.

la meditazione della fiamma viola è un lavoro di trasmutazione alchemica.

al colore rosso è affidato il compito di bruciare tutto cio’ che è scoria.

il blu ha la funzione di rigenerare ciò che è stato purificato.

la fiamma viola è dinamica, con la sua energia lavora dentro di noi.

l’Unità Divina lavora dentro di essa.

l’essere umano può essere considerato un microcosmo che è parte di un macrocosmo.

IO SONO è l’Unità Divina.

la Fiamma Violetta è il Sacro strumento messo a disposizione per tutte le anime di buona volontà.

invocandola è possibile raggiungere lo sviluppo di misericordia, compassione, trasmutazione, liberazione.

Nicholas Roerich
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: